“TORNA A STUDIARE IN PUGLIA” Pubblicato l’avviso. Dal 1 agosto le domande.

“TORNA A STUDIARE IN PUGLIA” Pubblicato l’avviso. Dal 1 agosto le domande.

Aperte le domande per partecipare a “Torna a studiare in Puglia”.

L’avviso è finalizzato ad esonerare dal pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio universitario e delle tasse universitarie gli studenti/esse residenti in Puglia ed iscritti per l’a.a 2019-20 presso una Università o AFAM fuori regione e che per l’a.a. 2020-21 decidano di proseguire gli studi in una delle università o AFAM con sede amministrativa nella Regione Puglia. Esso è attuato dall’Agenzia Regionale per il Diritto allo Studio Universitario ADISU Puglia, sulla base delle disposizioni contenute nella Deliberazione di Giunta regionale della Puglia n. 909 del 11 giugno 2020.

Possono essere considerati anche beneficiari dell’intervento gli studenti/esse residenti in Puglia ed iscritti per l’a.a 2018-19 presso una Università o AFAM fuori regione e che hanno completato il percorso formativo di I livello (laurea) nella sessione straordinaria dell’a.a. 2018-19, eventualmente prolungata per l’emergenza COVID-19, e che per l’a.a. 2020-21 decidano di proseguire gli studi con un percorso formativo di II livello (laurea magistrale) in una delle Università o AFAM con sede amministrativa nella Regione Puglia.

La domanda per accedere ai benefici si compila e si trasmette esclusivamente on line tramite la procedura disponibile sul sito www.adisupuglia.it – Portale studenti. Lo studente, dopo essersi registrato e aver effettuato il login, dovrà accedere alla sezione “Torna a studiare in Puglia” e compilare la domanda in ogni sua parte e per tutti i suoi moduli. In particolare dovrà dichiarare l’Università o Istituto AFAM di provenienza e quello presso il quale intende iscriversi per l’a.a. 2020/2021. Il sistema rilascerà una ricevuta automatizzata dell’avvenuta presentazione della domanda che dovrà essere presentata in fase di iscrizione per l’a.a. 2020/2021.

Scarica l’avviso (integrato con DDG N.ro 774 del 01/09/2020)