Il Presidente Cataldo eletto nel Comitato esecutivo dell’Andisu.

Il Presidente Cataldo eletto nel Comitato esecutivo dell’Andisu.

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Adisu Puglia, Alessandro Cataldo, dopo la riconferma alla guida dell’Agenzia disposta dal Governatore Michele Emiliano con  Decreto del 6 ottobre 2021, nel corso del Consiglio Nazionale dell’Andisu – l’associazione che rappresenta gli enti  per il diritto allo studio universitario e AFAM (conservatori di musica e accademie di belle arti) –  tenutosi a Roma lo scorso 27 ottobre presso l’Università La Sapienza, è stato eletto alla carica di componente del Comitato Esecutivo Nazionale dai rappresentanti degli altri Enti italiani per il diritto allo studio che sono intervenuti.  

In tale contesto, è stato eletto per acclamazione alla carica di Presidente Andisu il dott. Alessio Pontillo, attuale presidente di  DiSCo Lazio (l’ente regionale per il diritto allo studio della Regione Lazio).

Alla carica di componente del Comitato Esecutivo, oltre al Presidente di Adisu Puglia, sono stati eletti Giuseppe Di Miceli (Presidente di Ersu Palermo), Angelo Brincivalli (Direttore di ERDIS Marche),  Patrizia Mondin (Direttore Generale di Er.Go Emilia-Romagna), Roberto Dasso (Direttore Generale di ALiSEO, Agenzia ligure per gli studenti e l’orientamento),  Maria Trani (Direttore Generale di ADISU Umbria), Gian Michele Camoglio (Presidente di ERSU Cagliari),  Maurizio Zani (delegato del Rettore per il DSU Politecnico di Milano), Pierpaolo Olla (Direttore Generale di ARDiS Friuli-Venezia Giulia),  Alessandro Ciro Sciretti (Presidente di EDISU Piemonte), Gianpaolo Iazzolino (Delegato del Rettore al Diritto dello Studio Università della Calabria), Francesco Piarulli (Direttore di DSU Toscana),  Emilio Di Marzio (Presidente di ADISURC Campania). 

“L’Adisu Puglia ha sempre garantito il diritto allo studio ed ha massimizzato gli sforzi durante il lockdown” ha dichiarato il Presidente Cataldo “Proseguendo su questa linea, la nostra Agenzia si impegnerà, con tutte le sue componenti, senza riserve, ricercando e promuovendo la collaborazione con tutti i partners istituzionali, al fine di contribuire in maniera significativa alla ripartenza dell’Italia.  In questa fase molto delicata, in cui sarà fondamentale anche il ruolo delle giovani generazioni e degli studenti, auspico che l’opera dell’Andisu possa creare le condizioni necessarie per  una condivisione sempre maggiore  delle buone pratiche nel settore del diritto allo studio e che queste siano di supporto al lavoro di tutti gli Enti su scala nazionale” .