Sono uno studente rientrato dall’Erasmus, posso inserire in domanda gli esami sostenuti all’estero non ancora verbalizzati su esse3?

I CFU rinvenienti da esami sostenuti nel corso dei programmi di mobilità internazionale possono essere inseriti ai fini del computo del requisito minimo utile alla presentazione della domanda di borsa di studio e saranno valutati sulla base di quanto formalmente convalidato dagli Atenei.

Si precisa che, per l’esame sostenuto in Erasmus sarà ritenuto valido il numero di cfu e la votazione riconosciuta secondo le determinazioni di convalida della Università Italiana anche se differenti dalle determinazioni dell’Università straniere

Nei soli casi in cui, alla scadenza della presentazione della domanda, non sia avvenuta la convalida da parte dell’Università lo studente potrà inserire gli esami sostenuti all’estero indicando come voto il valore più basso ottenuto attraverso il sistema di conversione dei voti elaborato dalla propria università, per quanto attiene la data di riferimento è da considerare quella del reale conseguimento durante il programma di mobilità, purchè trattasi di attività accademiche sostenute in data antecedente il 10 agosto c.a. come da certificazione rilasciata dalle Università straniere, a prescindere dalla data di convalida.

Sarà premura dello studente rettificare ogni eventuale variazione conseguente alle determinazioni di convalida.

 

Sono uno studente del I anno: cosa succede se non conseguo i 20 CFU entro il 10 agosto?

In caso di mancato conseguimento dei 20 CFU entro il termine del 10 agosto, lo studente perde il diritto a ricevere l’intero importo di borsa di studio.
Avrà comunque la possibilità di ricevere un importo pari al 50% della borsa di studio, qualora consegua 20 CFU entro la data del 30 novembre.

Sono uno studente del I anno: cosa succede se non conseguo i 20 CFU entro il 30 novembre?

In caso di mancato conseguimento dei 20 CFU entro il termine del 30 novembre, lo studente perde il diritto al beneficio ed è tenuto a restituire tutti gli importi corrispondenti ai servizi fruiti.

Sono uno studente del I anno e ho conseguito i 20 CFU entro il 10 agosto, ma in segreteria risultano registrati un numero inferiore di CFU: cosa posso fare?

Ai fini dell’istanza relativa al conseguimento dei 20 CFU, è essenziale che i suddetti requisiti siano maturati entro il 10 agosto.
A tal proposito, fa fede la data di superamento degli esami.

Qualora lo studente riscontri la mancata registrazione di un esame funzionale alla dimostrazione del possesso dei requisiti di merito, deve recarsi immediatamente presso la segreteria studenti di riferimento e chiedere l’aggiornamento del proprio stato di carriera. Se infatti, in fase di accertamento, dovesse risultare che il requisito di 20 CFU è stato conseguito successivamente alla data del 10 agosto, lo studente incorrerebbe nella decurtazione del 50% della borsa.

 

Sono uno studente del I anno: cosa succede se non comunico di aver conseguito i 20 CFU?

Qualora uno studente non comunichi il conseguimento dei 20 CFU entro la data del 31 gennaio 2021, decade dai benefici ed è obbligato a restituire gli eventuali corrispettivi in dendaro dei servizi fruiti.

Sono uno studente iscritto ad anni successivi al primo di un corso di laurea triennale: quanti CFU devo aver conseguito per presentare domanda di borsa di studio?

I requisiti di merito per gli studenti iscritti ad anni successivi al primo, variano in funzione dell’anno di corso cui ci si iscrive.

Per chi iscrive al II anno di corso: 25 CFU
Per chi si iscrive al III anno di corso: 80 CFU
Per chi si iscrive al I anno f.c., richiedendo la borsa per l’ulteriore semestre: 135 CFU

Lo studente deve aver maturato il minimo di CFU previsto per l’anno cui intende iscriversi, prima della presentazione della domanda e comunque prima del 10 agosto di ciascun anno.
Ad esempio: se uno studente si iscrive, per l’anno accademico 2020/21, al II anno, dovrà aver conseguito 25 CFU entro il 10 agosto 2020.

 

Sono uno studente iscritto ad anni successivi al primo di un corso di laurea magistrale: quanti CFU devo aver conseguito per presentare domanda di borsa di studio?

I requisiti di merito per gli studenti iscritti ad anni successivi al primo, variano in funzione dell’anno di corso cui ci si iscrive.

Per chi iscrive al II anno di corso: 30 CFU
Per chi si iscrive al I anno f.c., richiedendo la borsa per l’ulteriore semestre: 80 CFU

Lo studente deve aver maturato il minimo di CFU previsto per l’anno cui intende iscriversi, prima della presentazione della domanda e comunque prima del 10 agosto di ciascun anno.
Ad esempio: se uno studente si iscrive, per l’anno accademico 2020/21, al II anno, dovrà aver conseguito 30 CFU entro il 10 agosto 2020.

Sono uno studente iscritto ad anni successivi al primo di un corso di laurea magistrale a ciclo unico di durata quinquennale: quanti CFU devo aver conseguito per presentare domanda di borsa di studio?

I requisiti di merito per gli studenti iscritti ad anni successivi al primo, variano in funzione dell’anno di corso cui ci si iscrive.

Per chi iscrive al II anno di corso: 25 CFU
Per chi si iscrive al III anno di corso: 80 CFU
Per chi si iscrive al IV anno di corso: 135 CFU
Per chi si iscrive al V anno di corso: 190 CFU
Per chi si iscrive al I anno f.c., richiedendo la borsa per l’ulteriore semestre: 245 CFU

Lo studente deve aver maturato il minimo di CFU previsto per l’anno cui intende iscriversi, prima della presentazione della domanda e comunque prima del 10 agosto di ciascun anno.
Ad esempio: se uno studente si iscrive, per l’anno accademico 2020/21, al II anno, dovrà aver conseguito 25 CFU entro il 10 agosto 2020.

Sono uno studente iscritto ad anni successivi al primo di un corso di laurea magistrale a ciclo unico di durata sessennale: quanti CFU devo aver conseguito per presentare domanda di borsa di studio?

I requisiti di merito per gli studenti iscritti ad anni successivi al primo, variano in funzione dell’anno di corso cui ci si iscrive.

Per chi iscrive al II anno di corso: 25 CFU
Per chi si iscrive al III anno di corso: 80 CFU
Per chi si iscrive al IV anno di corso: 135 CFU
Per chi si iscrive al V anno di corso: 190 CFU
Per chi si iscrive al VI anno di corso: 245 CFU
Per chi si iscrive al I anno f.c., richiedendo la borsa per l’ulteriore semestre: 300 CFU

Lo studente deve aver maturato il minimo di CFU previsto per l’anno cui intende iscriversi, prima della presentazione della domanda e comunque prima del 10 agosto di ciascun anno.
Ad esempio: se uno studente si iscrive, per l’anno accademico 2020/21, al II anno, dovrà aver conseguito 25 CFU entro il 10 agosto 2020.

 

Sono uno studente disabile iscritto ad anni successivi al primo di un corso di laurea triennale: quanti CFU devo aver conseguito per presentare domanda di borsa di studio?

I requisiti di merito per gli studenti disabili iscritti ad anni successivi al primo, variano in funzione dell’anno di corso cui ci si iscrive.

Per chi si iscrive al II anno di corso: 15 CFU
Per chi si iscrive al III anno di corso: 48 CFU
Per chi si iscrive al I anno f.c.: 81 CFU
Per chi si iscrive al II anno f.c., richiedendo la borsa per l’ulteriore semestre: 108 CFU

Lo studente deve aver maturato il minimo di CFU previsto per l’anno cui intende iscriversi, prima della presentazione della domanda e comunque prima del 10 agosto di ciascun anno.
Ad esempio: se uno studente si iscrive, per l’anno accademico 2020/21, al II anno, dovrà aver conseguito 15 CFU entro il 10 agosto 2020.

Sono uno studente disabile iscritto ad anni successivi al primo di un corso di laurea magistrale: quanti CFU devo aver conseguito per presentare domanda di borsa di studio?

I requisiti di merito per gli studenti disabili iscritti ad anni successivi al primo, variano in funzione dell’anno di corso cui ci si iscrive.

Per chi si iscrive al II anno di corso: 18 CFU
Per chi si iscrive al I anno f.c.: 48 CFU
Per chi si iscrive al II anno f.c., richiedendo la borsa per l’ulteriore semestre: 72 CFU

Lo studente deve aver maturato il minimo di CFU previsto per l’anno cui intende iscriversi, prima della presentazione della domanda e comunque prima del 10 agosto di ciascun anno.
Ad esempio: se uno studente si iscrive, per l’anno accademico 2020/21, al II anno, dovrà aver conseguito 18 CFU entro il 10 agosto 2020.

Sono uno studente disabile iscritto ad anni successivi al primo di un corso di laurea magistrale a ciclo unico di durata quinquennale: quanti CFU devo aver conseguito per presentare domanda di borsa di studio?

I requisiti di merito per gli studenti disabili iscritti ad anni successivi al primo, variano in funzione dell’anno di corso cui ci si iscrive.

Per chi iscrive al II anno di corso: 15 CFU
Per chi si iscrive al III anno di corso: 48 CFU
Per chi si iscrive al IV anno di corso: 81 CFU
Per chi si iscrive al V anno di corso: 114 CFU
Per chi si iscrive al I anno f.c.: 147 CFU
Per chi si iscrive al II anno f.c., richiedendo la borsa per l’ulteriore semestre: 180 CFU

Lo studente deve aver maturato il minimo di CFU previsto per l’anno cui intende iscriversi, prima della presentazione della domanda e comunque prima del 10 agosto di ciascun anno.
Ad esempio: se uno studente si iscrive, per l’anno accademico 2020/21, al II anno, dovrà aver conseguito 15 CFU entro il 10 agosto 2020.

Sono uno studente disabile iscritto ad anni successivi al primo di un corso di laurea magistrale a ciclo unico di durata sessennale: quanti CFU devo aver conseguito per presentare domanda di borsa di studio?

I requisiti di merito per gli studenti iscritti ad anni successivi al primo, variano in funzione dell’anno di corso cui ci si iscrive.

Per chi iscrive al II anno di corso: 15 CFU
Per chi si iscrive al III anno di corso: 48 CFU
Per chi si iscrive al IV anno di corso: 81 CFU
Per chi si iscrive al V anno di corso: 114 CFU
Per chi si iscrive al VI anno di corso: 147 CFU
Per chi si iscrive al I anno f.c.: 180 CFU
Per chi si iscrive al II anno f.c., richiedendo la borsa per l’ulteriore semestre: 213 CFU

Lo studente deve aver maturato il minimo di CFU previsto per l’anno cui intende iscriversi, prima della presentazione della domanda e comunque prima del 10 agosto di ciascun anno.
Ad esempio: se uno studente si iscrive, per l’anno accademico 2020/21, al II anno, dovrà aver conseguito 15 CFU entro il 10 agosto 2020.

 

Cosa sono i crediti bonus e quando posso usarli?

Qualora uno studente, per qualunque ragione, non riesca a raggiungere i requisiti di merito previsti a partire dal secondo anno, ha la possibilità di fruire di un “bonus” che matura in base all’anno di corso frequentato, secondo le seguenti modalità:

5 crediti (se utilizzati per la prima volta per il secondo anno di corso)
12 crediti (se utilizzati per la prima volta per il terzo anno di corso)
15 crediti (se utilizzati per la prima volta per l’ulteriore semestre laurea o a partire dal quarto anno di un corso di laurea magistrale a ciclo unico o a partire dal secondo anno di corso di laurea magistrale).

Qualora lo studente non usi tutti i crediti bonus previsti per l’anno di corso frequentato, avrà la possibilità di utilizzare la quota rimanente negli anni successivi.
Una volta utilizzato, il bonus a disposizione dello studente non può più aumentare e resta complessivamente vincolato alla soglia prevista nell’anno di primo utilizzo.

Nota bene:
– i crediti bonus non possono essere impiegati per il raggiungimento dei 20 CFU richiesti agli studenti del primo anno
– i crediti bonus hanno valore solo nell’anno di utilizzo e non saranno conteggiati per gli anni successivi.

Che cos'è e come si calcola l'anzianità di iscrizione

L’anzianità di iscrizione indica complessivamente il numero di anni in cui uno studente è stato iscritto in Università.

Nel calcolo, si tiene conto di tutti gli anni di iscrizione, a partire dall’anno di prima immatricolazione al sistema universitario.
In caso di trasferimento o di passaggio di corso, si computa anche l’anzianità maturata presso altra Università o altro istituto.

Fanno eccezione la reimmatricolazione a seguito di rinuncia agli studi, il trasferimento o passaggio di corso al primo anno, a patto di non aver mai fruito di benefici per il diritto allo studio per l’anno di corso per il quale si fa richiesta e di non conteggiare i crediti formativi eventualmente convalidati da una precedente carriera.

A queste condizioni, l’anzianità di iscrizione viene calcolata a partire dal primo anno di iscrizione al nuovo corso di studi.

Mi sto reimmatricolando dopo aver fatto rinuncia agli studi: posso fare domanda di borsa di studio?

Adisupuglia consente la partecipazione al bando per l’assegnazione di benefici e servizi per il diritto allo studio anche agli studenti che si reimmatricolano a seguito di rinuncia agli studi.

Condizioni essenziali per la partecipazione al bando sono:

– non aver mai ricevuto benefici per il diritto allo studio (o aver proceduto alla loro restituzione);
– non tenere conto, ai fini della dimostrazione dei requisiti di merito, dei crediti eventualmente convalidati dalla precedente carriera.

Mi sto reimmatricolando dopo aver fatto rinuncia agli studi: posso conteggiare i CFU riconosciuti dalla precedente carriera per raggiungere i requisiti di merito?

No, in caso di reimmatricolazione a seguito di rinuncia agli studi, non è possibile ricorrere a crediti convalidati da una precedente carriera per dimostrare il raggiungimento dei requisiti di merito.

Ho fatto un trasferimento/passaggio di corso e sono stato iscritto al I anno: posso fare domanda di borsa di studio?

Adisupuglia consente la partecipazione al bando per l’assegnazione di benefici e servizi per il diritto allo studio anche agli studenti che, a seguito di trasferimento o passaggio di corso, si iscrivono nuovamente ad un primo anno di corso.

Condizioni essenziali per la partecipazione al bando sono:

– non aver mai ricevuto benefici per il diritto allo studio (o aver proceduto alla loro restituzione);
– non tenere conto, ai fini della dimostrazione dei requisiti di merito, dei crediti eventualmente convalidati dalla precedente carriera.

Ho fatto un trasferimento/passaggio di corso e sono stato iscritto al I anno: posso conteggiare i CFU riconosciuti dal precedente corso per raggiungere i requisiti di merito?

No, in caso trasferimento o passaggio di corso con iscrizione al primo anno, non è possibile ricorrere a crediti convalidati da una precedente carriera per dimostrare il raggiungimento dei requisiti di merito.

Ho fatto un trasferimento/passaggio di corso di studi dopo aver presentato domanda di borsa di studio: cosa succede?

Qualora uno studente effettui un passaggio di corso o un trasferimento dopo la presentazione della domanda di borsa di studio, deve darne tempestiva comunicazione all’ADISU Puglia.
Tale variazione infatti incide sulla determinazione della graduatoria di appartenenza e sulla determinazione dei requisiti di merito, che andranno rivalutati in relazione al nuovo piano di studi.

Sono in possesso di certificazioni informatiche/linguistiche che sono state convalidate dal mio corso di studi: posso utilizzare quei crediti per raggiungere i requisiti di merito?

Adisupuglia consente di computare ai fini del raggiungimento dei requisiti di merito anche i crediti derivanti dal possesso di certificazioni linguistiche ed informatiche, purché le stesse siano state conseguite nel corso della carriera universitaria dello studente.

Un esame presente nel mio piano di studi è composto da più moduli ed io ho superato il primo: posso contare i relativi crediti formativi per il raggiungimento dei requisiti di merito?

No, non è possibile.
I crediti formativi possono essere computati solo e soltanto a seguito del superamento dell’esame nella sua globalità: l’esame composto da più moduli o da prove scritte e orali, si intenderà superato qualora siano superati tutti i moduli o entrambe le prove.

Sono stato contattato perché ho dichiarato un numero di CFU non corrispondente a quanto registrato in segreteria: cosa devo fare?

Lo studente che incorre in accertamenti sul merito deve tempestivamente mettersi in contatto con gli operatori A.Di.S.U. o recarsi presso gli uffici della sede di riferimento.
Laddove lo studente dovesse ritenere che i rilievi mossi non siano corretti, può presentare controdeduzioni o documenti atti a dimostrare la correttezza delle proprie dichiarazioni. Qualora i chiarimenti forniti esauriscano i rilievi formulati, il procedimento viene archiviato. In caso contrario, A.Di.S.U. Puglia rivaluterà la posizione dello studente in funzione di quanto accertato:

– laddove la nuova situazione determinasse la perdita dello stato di beneficiario, ma non quello di idoneo, lo studente dovrà restituire le somme indebitamente percepite e del corrispettivo dei servizi fruiti.
– laddove dalla verifica emergesse l’assenza dei requisiti di partecipazione,  A.Di.S.U. Puglia procederà alla revoca del beneficio, con conseguente recupero delle somme indebitamente percepite e del corrispettivo dei servizi fruiti dallo studente.

Sono stato contattato perché ho dichiarato l'iscrizione ad un anno di corso diversa da quella registrata in segreteria: cosa devo fare?

Lo studente che incorre in accertamenti sul merito deve tempestivamente mettersi in contatto con gli operatori A.Di.S.U. o recarsi presso gli uffici della sede di riferimento.

Laddove lo studente dovesse ritenere che i rilievi mossi non siano corretti, può presentare controdeduzioni o documenti atti a dimostrare la correttezza delle proprie dichiarazioni.
Qualora i chiarimenti forniti esauriscano i rilievi formulati , il procedimento viene archiviato.
In caso contrario, A.Di.S.U. Puglia procederà alla revoca del beneficio, con conseguente recupero delle somme indebitamente percepite e del corrispettivo dei servizi fruiti dallo studente.

Ho effettuato un passaggio di corso o un trasferimento da altra sede universitaria: come posso verificare se sono in possesso dei requisiti di merito per la borsa di studio?

In caso di passaggio di corso di laurea o trasferimento di sede universitaria, il numero di crediti necessario per usufruire dei benefici è calcolato sulla base degli anni di iscrizione trascorsi a partire dall’anno di prima immatricolazione, tenendo cioè conto anche degli anni di iscrizione relativi al corso di studi precedente al passaggio o trasferimento.

I crediti convalidati dal nuovo corso di studi sono validi ai fini della presentazione della domanda di borsa di studio, purché relativi ad insegnamenti presenti nel piano di studi dello studente.